Messinesi, prime tre condanne – Rito abbreviato a Messina
Condividi
FacebookTwitterWhatsAppGoogle+Yahoo BookmarksBlogger PostEmailCondividi

Oltre 3 anni a Giovanni Guerrera e Costantino Crupi, 1 anno e 8 mesi a Francesco Spartà. Ma il resto della banda è ancora fuori e continua a ‘lavorare’ tranquillamente


 A Novembre scorso la Guardia di Finanza arrestò una ventina di messinesi autori di una catena infinita di truffe e falsi dropship su eBay ed altri siti di annunci. In sei finirono subito in carcere, il resto rinviati a giudizio a piede libero o agli arresti domiciliari. 

Dei sei arrestati, tre hanno scelto il processo con il rito abbreviato ed ieri hanno rimediato tre anni e sette mesi Giovanni Guerrera, tre anni e sei mesi Costantino Crupi ed un anno ed otto mesi Francesco Spartà.

capi

Restano da chiudere i conti con Antonino Pantò, Davide Cavò, Giuseppe Migliardi, Loredana Cervino, Nunzio La Rosa, Cristian Vito, Giuseppe Valenti, Giorgio Gullifa, Emanuele Niosi Oriti, Damiano La Rocca, Orazio Buoncastro, Giovanni Masano, Francesco Tringali, Salvatore Cavò, Angelo Spartà, Maria Cristina Spartà ed Emanuele Fresco che dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata alle truffe e riciclaggio di denaro.

gregari
Da notare che arresti e denunce non li hanno fermati: arrestati il 21 Novembre, a Dicembre erano in lizza con Media Shop Online Italia, a Febbraio con italiaffariweb.it, a Marzo con cosmoelettronica.com, in queste settimane con electro-shop.it e non è da escludere che siano di loro mano anche le truffe maxtronica.it. e fridomestici.it.
cervinoLa Procura di Messina gli imputa un fatturato di 270mila Euro ma la cifra reale è certamente superiore e di molto se si pensa che, solo per la parte a noi nota, dalla fine del 2008 si sono resi responsabili di qualche centinaio di truffe sia su eBay che altri siti di annunci.

In quasi quattro anni li abbiamo segnalati per le maxi-truffe crupitelefonia, ladyelettronica, saleitaly, ziatetella, focarazzoshop, goldphone, carpediem.phone2008, nuovaelettronica, Rinciari Rappresentanze, Musolino Shop, Di Pietro Shopping, ElectroPlanet, Fast-telefonia, b-shopping, microspot, eletronicenter, mediashoponline, giulianiphone.it ed innumerevoli truffe ‘spicciole’ fatte con gli account eBay antoniettina789.8549, caccicola, calitovasi, cancellierri, centrin28_12, cripillino, cucetti, elericcioli, eoritiniosi, giacalonetere, giordanogi, grazzzia88, grinellina, grossinino, intelcomputer6, mammilo, merciallo, palorentio, pistunina62, pleist3, rosamondelli, sardii, silviacivica, simocarusina,  sonodomi, sottilettina, stracuzzino, taliogiovi, technology_shop_2009, valentitoni, verbadin e altri che ci sfuggono e senza contare quelle su eBay Annunci e Subito.it.

Anche se fossero colpevoli solo delle truffe segnalate da eBayabuse (molto improbabile perchè i nostri monitoraggi coprono una parte infinitesima di eBay e del web italiano), una stima realistica del bottino di questi balordi supera il mezzo milione di Euro. Che hanno perso a poker online.

Non ci resta che sperare che finiscano tutti in galera e ci restino a lungo.

Vuoi ricevere ogni giorno i nostri Sconsigli via email? Clicca qui

eBayabuse è una iniziativa no-profit, senza pubblicità, senza sponsor. A causa dei continui attacchi DDoS siamo costretti ad utilizzare un hosting specializzato che ci costa 600 Dollari all'anno.
Se questo sito ti è stato utile e vuoi ritrovarlo online alla tua prossima visita, aiutaci con un contributo di anche pochi Euro. Puoi farlo con Paypal donando ciò che vuoi sulla email sostienieab@gmail.com con causale 'Sostegno eab'

Su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *